Paolo Perego bio photo

Paolo Perego

Specialista di application security italiano. 37 anni, milanese, papà, praticante di Taekwon-do ITF, chitarrista e blogger.

Twitter Facebook Github

-5

Certo, la valley ha un fascino particolare per chi fa un lavoro legato all'informatica. Soprattutto se si ama quella che, purtoppo in pochi considerano una vera scienza mentre in troppi se la banfano allegramente. Oggi ho sognato di essere negli States e di non avere né il passaporto, né il biglietto per il ritorno. Bhé il karma potrebbe almeno far arrivare Francesca e Daniele, almeno mi sento meno solo. Ieri ho detto a Francesca, "vai da tua sorella e fate una serata tra amiche che ti meriti di staccare un po', sto a casa io col piccolo". Fino alle 21 tutto ok, io e mio cognato facevamo presidio ed il piccolo dormiva. Appena sveglio, non vedendo sua madre, ha alzato il volume del pianto al massimo concesso per i suoi 4 mesi ed un giorno di vita e a nulla è valso il biberon (che tra l'altro, non è riuscito a finire prima di andare a dormire). Ho provato tutte le combinazioni, tutte le posizioni... anti mal di pancia... anti depressione... ho acceso le musichette con le apine... ho acceso i carillon... L'unico non placebo è stato mettergli vicino il maglione della madre, almeno per il minuto necessario per rendersi conto che Francesca non era lì. Dopo un'ora ho capitolato ed ho fatto tornare mia moglie. Ha smesso appena l'ha vista. Ora capisco perché la mamma è sempre la mamma.
comments powered by Disqus