Paolo Perego bio photo

Paolo Perego

Specialista di application security italiano. 37 anni, milanese, papà, praticante di Taekwon-do ITF, chitarrista e blogger.

Twitter Facebook Github

A volte è solo il vento, altre volte un sorriso. Ci sono cose che scuotono.

Ieri sono crollato a letto insieme a Daniele, non è una novità per chi legge questo blog. 
Avrei però dovuto lavorare, il che mi forza questa notte ad una jam session di coding con me stesso.

Alcune cose ti scuotono. Una notizia di cronaca cruenta, il sorriso di tuo figlio, una nuvola, una mail di un CEO che se ne frega se sei un professionista perché lui è CEO (cafone ma CEO), una balla colossale fatta passare col tono di "tutti mi dovete credere, è stato veramente un problema al mail server".

Di fronte a qualcosa che ti scuote ma del quale non te ne frega niente io resto immobile, me lo faccio passare sopra.
Se invece mi importa, lo metabolizzo... ci rifletto sopra... e cado a letto distrutto.
Riflette costa troppa fatica mi sa.

Di una cosa però sono sicuro... sono troppi i giorni ormai dove non posso dire di aver fatto qualcosa di grande se quello fosse stato l'ultimo giorno della mia vita.
Troppe X significano necessità di un cambiamento, anche se non sei del segno dei Gemelli ma soprattutto se sei un Gemelli ascendente Scorpione.

La sfida con me stesso adesso è cercare il giusto compromesso tra il cambiamento e contesto.

comments powered by Disqus