Paolo Perego bio photo

Paolo Perego

Specialista di application security italiano. 37 anni, milanese, papà, praticante di Taekwon-do ITF, chitarrista e blogger.

Twitter Facebook Github

E' solo rock 'n' roll ma ci piace...

[tweetmeme source="thesp0nge"] Ieri io, Auro ed il buon Diego siamo partiti lontani. Dalle 20 ad inizio concerto ciondolavamo sulle gradinate ad una ventina di metri dal palco. Sotto il parterre era gremito. Niente band di supporto. Alle 21, con puntualità nordeuropea, si spengono le luci Slash e la band salgono sul palco e parte Ghost, direttamente dall'ultimo album. Ce la godiamo da questa distanza siderale ed ammiriamo che la folla è bella calda, nonostante la [Seconda Nota Stonata]. Parte Mean Bone e Auro dice con tono angelico "Andiamo giù?". E siamo ad una decina di file dal palco in 5 minuti, in tempo per sentire l'attacco di Nightrain. [youtube=http://www.youtube.com/watch?v=aDWuGYoIG6Y] Ed è come se una locomotiva di avesse colpito in pieno petto. Un suono curato ai limiti del maniacale. Mai una sbavatura, perfetto bilanciamento... un incredibile musicista. E poi via via che le canzoni si susseguivano eravamo praticamente sotto al palco, a 5 metri da Slash, in mezzo ad una bolgia incredibile. Ma è stato un gran concerto veramente. Energia dilagante e fottuto rock 'n' roll a profusione. Ora scusate, vado a barattare la Fender con una Les Paul. Prima nota stonata, un coglione a ridosso dell'ultimo solo di Sweet child o' mine è sbucato dal backstage ed ha cercato di placcare stage rovinando sulla sua chitarra. Ora, coglione, tre cose brutte brutte hai fatto:
  • non si interrompe mai un solo e questo vale per il chitarrista nel pub di provincia, figurati per uno che fa Slash di nome.
  • hai interrotto il solo di Sweet child o' mine. Dico, ma sei scemo?
  • hai buttato per terra una Gibson Les Paul da $ 5.000, rompendola. No, no... tu sei proprio scemo.
Seconda nota stonata. Ma chi è il genio della società che gestisce il Palasharp che ha deciso di tenere spenta sia l'aria condizionata che i ventilatori? Siamo a Milano, siamo a giugno e lì dentro ci saranno state 6.000 persone che saltavano e gridavano. Sotto il palco almeno 40 gradi. La security a buttarci acqua. Ma un cretino che ha in gestione quel posto che ci trattasse non come bestie ma come persone no? However... è stata una serata fantastica. Energia allo stato puro. Quella coppia di Marshall buttava fuori un muro di suono che lasciava a bocca aperta. Slash in grande spolvero. Poi torni a casa, a mezzanotte. Vedi il tuo piccolo che dorme nel lettino, vedi tua moglie e scopri che il rock ti ha seguito fino a casa. E ora mi è tornata una bella voglia di suonare. Niiiiiiightrain?
comments powered by Disqus