Paolo Perego bio photo

Paolo Perego

Specialista di application security italiano. 37 anni, milanese, papà, praticante di Taekwon-do ITF, chitarrista e blogger.

Twitter Facebook Github

Il bambino col pigiama a righe (tag: nazismo, shoa, memoria, ebrei, discriminazione, follia umana, per non dimenticare)

Ieri sera con mia moglie abbiamo visto in TV il film 'Il bambino col
pigiama a righe'.
Bello, nella crudezza degli argomenti trattati e nel raccontare la
follia di un periodo storico che, *grazie a Dio* non ho vissuto (e
spero di non vivere mai).

Lasciamo da parte i discorsi tanto populisti quanto condivisibili
appieno sulla condanna del nazismo e di qualsiasi forma di
discriminazione razziale.

Quello che mi ha colpito di più è stato constatare che quella lucida
follia che faceva bruciare delle persone perché *diverse*, ci
accompagna in forma diversa anche nei nostri giorni.

Esempi? Chi pensa che la sua macchina potente sia uno status sociale
tale da giustificare offese nei tuoi contronti. Chi pensa che il fatto
che tu rispetti i limiti di velocità sia condizione giusta per usare
la violenza. Chi pensa che se tieni una squadra di calcio / partito
politico diversa dalla propria merita un sanpietrino in testa.

Non impareremo mai probabilmente ad applicare 'Vivi e lascia vivere' e
per questo forse non arriveremo mai a godercela la nostra vita che,
giusto per ricordarcelo, non dura in eterno.

Questo mi rende triste.


comments powered by Disqus