Paolo Perego bio photo

Paolo Perego

Specialista di application security italiano. 37 anni, milanese, papà, praticante di Taekwon-do ITF, chitarrista e blogger.

Twitter Facebook Github

On the turning away

Da questa mattina è online il sito di mirage.

Nonostante la grafica non sia delle mie migliori creazioni, il sito mi
serve ora come place holder per il progetto mirage.
L'idea di un motore per modellare il codice sorgente ce l'ho da un
po'. Non ne parlerò qui su kitchen, dove ho sempre cercato di lasciar
fuori hacking e security... perché più che altro questo resta la mia
valvola di sfogo personale... il mio /dev/null.

Quindi per qualsiasi cosa questo è il posto dove andare
a tenersi aggiornati di mirage. E' in inglese. C'è un perché.

E' stato un anno molto ma molto difficile dove ho imparato che
parlare... contestare anche usando argomenti ed educazione è una cosa
che ti porta ad inimicarti le persone, o meglio ti porta a capire chi
difende lo status quo e chi invece ha a cuore l'execution.


Tu hai mandato tante mail per dire che il software non funzionava, sei
una persona che alla prima difficoltà se non ha tutto pronto va in
panico.

Bene, io rispondo solo con qualche fatto. Linguaggi come C, Ruby non
me li ha insegnati nessuno e col primo sono arrivato a scriverci
moduli per il kernel e col secondo metto le mani negli alberi
sintattici ottenuti da un parser generato con antlr.
Rails non me l'ha insegnato nessuno, ma tra blog, podcast e libri ho
messo in piedi pernataleiovorrei.com che
purtroppo si è scontrato col fatto che ho poche ore a disposizione per
poterlo scrivere.
A fare pentest e code review non mi ha insegnato nessuno... mi sono
sbattuto e parlo di appsec grazie ad owasp.org in vari eventi.

Quindi, prima di dire che io sono uno che si ferma alla prima
difficoltà... informati.


Il mondo del lavoro è come costruire una casa, ogni tanto qualche
legge va violata.

Si commenta da sé.

http://www.youtube.com/v/CqHBL1CIq_w&hl=en&fs=1


comments powered by Disqus