Paolo Perego bio photo

Paolo Perego

Specialista di application security italiano. 37 anni, milanese, papà, praticante di Taekwon-do ITF, chitarrista e blogger.

Twitter Facebook Github

Tutti i miei sbagli da technical blogger

Qualche settimana fa ho comprato la versione digitale di Technical Blogging di Antonio Cangiano, un nostro connazionale che ora lavora per IBM oltre oceano.

Se ve lo state chiedendo, l’investimento di poco più che una decina di dollari è di quelli da fare così come dedicare tempo a leggerlo, rileggerlo fino a consumare i pixel del vostro bel display a LED retro illuminato.

Se escludiamo che tra tutte le strade che Antonio propone io ho scelto quella hackish, ovvero non affidermi ad un blog engine mainstream, come può essere wordpress ad esempio, ma affidarsi a octopress, poi arrivato al quarto capitolo del libro avevo già scelto di dare una svolta profonda a questo blog smettendo di parlare qui di application security.

Non vi voglio rovinare la gioia di scoprire le chicche che emergono dalle prime pagine, però ho capito che non avrei avuto modo di staccarmi dagli undici affezionati che sono abbonati al feed RSS e che, molto probabilmente, conosco ad uno ad uno.

Questo blog non muore tuttavia, cambia solo natura. Il nome resta Kitchen e si continuerà a parlare di me, di quello che mi circonda, di Taekwondo, di Rock, della mia Fender Stratocaster blu cobalto, di assoli gridati sotto effetto Larsen e di tutto quello che mi fa battere il cuore.

Diciamo che sarà il mio nascondiglio online.

Invece ho deciso di iniziare da zero un blog tecnico serio sui temi di application security, sviluppo sicuro, bug hunting, code review ed ospitarlo su armoredcode.com.

Lì parleremo di ciphersurfer, di enchant, di links, di come youporn.com è stato bucato questa mattina dagli Anonymous, di password in chiaro su database, di come scrivere codice sicuro in tanti linguaggi, di come usare il TDD per rendere più semplice la vita al nostro team di security e di mille altre cose che spero troverete interessanti.

Aggiornate i vostri bookmark o meglio, aggiungete sia questo blog che armoredcode.com che sarà online a partire dal 16 Marzo disponibile in lingua inglese.

That’s all folks and thanks for the code injections


comments powered by Disqus