Paolo Perego bio photo

Paolo Perego

Specialista di application security italiano. 37 anni, milanese, papà, praticante di Taekwon-do ITF, chitarrista e blogger.

Twitter Facebook Github

Una veloce dalla seconda linea

Questo blog e’ stato in silenzio per un po’… 24 giorni stando all’ultimo commit sul repo di github.com. Di solito quando sto zitto 24 giorni o sono in ferie, oppure ho chiuso il blog a seguito di minacce a volte neanche troppo velate.

Questa volta, non ho postato nulla anche dopo la morte di Jobs di mercoledi’ scorso per scelta precisa. Ci sono momenti in cui si viene somemrsi dal cambiamento, presi dal turbine delle novita’ e letteralmente assorbiti dalle nuove cose fantastiche ed inaspettate che ti sono piovute addosso che non si ha neanche il tempo per un post per dire ‘Ehi, ciao… sono ancora qui’.

Eccolo quel post. Ehi, ciao… sono ancora qui. E questo ‘qui’ e’ fantastico, e’ carico di attese e di cose belle. E’ carico di energia e di spinta. E’ carico di prospettive e sogni. E’ carico di un futuro che non esiste ancora ma che e’ solo un altro puntino della mia vita collegato agli altri. E come disse Jobs, si puo’ connettere punto per punto solo alla fine della trama, non a meta’ e non all’inizio.

L’ application security è una cosa fantastica e sinceramente parlando credo che nei prossimi anni esplodera’ anche qui da noi la voglia e l’esigenza di mettere online codice sicuro, codice migliore e di codice che sia piu’ manutenibile. Per portarvi avanti imparate Rails o imparate C# (essi’ mi spiace per i Java fan boy) e sposate il Test Driven Development o il Behaviour Driven Development.

Non rilasciate codice in produzione il venerdi’ alle 17. Non scrivete codice perche’ ve l’ha chiesto il cliente. Scrivete codice perche’ volete risolvere quel problema (bhe’ il consiglio e’ di cercare un cliente a cui risolvere problemi e che vi aiuti a pagare le bollette).

Ora torno sott’acqua. Ho ancora da metabolizzare qualcosa. Ma sento la spinta. Quella che non sentivo ad inizio anno. Quella che non ho sentito fino a quest’estate. Sento la spinta ed e’ tutta per me.


comments powered by Disqus